DIET è la soluzione ideale per chi vuole perdere peso più facilmente e mantenere il peso forma conquistato. Il test è particolarmente adatto alle persone che più volte hanno provato, senza successo, a seguire una dieta dimagrante.

Il test analizza 9 geni che determinano la sensibilità soggettiva ai carboidrati raffinati, ai grassi saturi e all’esercizio fisico. In questo modo, il professionista potrà prescrivere una dieta personalizzata e quindi più efficace e più duratura.

Infatti, una delle più importanti conquiste della Nutrigenetica nella perdita del peso è la consapevolezza che “una caloria non è solo e semplicemente una caloria”, ma che ciascuno di noi ha una diversa sensibilità e quindi propensione a prendere peso in risposta al consumo di carboidrati e di grassi saturi. Questa sensibilità è geneticamente determinata e misurabile. Con tale conoscenza il professionista può approntare un programma dietetico che sia veramente in sintonia con la “realtà” del corpo di ciascun paziente, ma la semplicità di lettura del referto è tale che anche il semplice cliente può da solo seguire i consigli ed usare il referto come un vademecum della sua nutrizione, grazie all’uso di tabelle in cui sono riportati i nutrienti consigliati con le relative quantità.

Questo test ci rivela anche la sensibilità del paziente all’attività fisica. Non dovrebbe sorprenderci, infatti, che anche le caratteristiche individuali riguardanti la quantità e la qualità (sforzo o resistenza?) dell’ attività fisica, siano scritte nei nostri geni. Questo significa poter creare un programma di allenamento personalizzato e in sintonia con i bisogni dell’individuo, piuttosto che una routine generalizzata totalmente inappropriata alla realtà di ciascuno, come il test poi spesso rivela.

Infine, questo è l’unico test che ci rivela con certezza se il paziente sia o meno intollerante al lattosio e se vi sia una predisposizione alla celiachia che meriti ulteriori approfondimenti. Questi sono due fattori che giocano un ruolo importante nel controllo del peso poiché sono spesso associati all’aumento ponderale, al gonfiore e a processi pro-infiammatori che impediscono un efficace controllo del peso ed un generale senso di benessere. Ricordiamo che circa il 71% degli Italiani è intollerante al lattosio.

Qui di seguito vengono indicati i geni analizzati ed i processi biologici corrispondenti.

PROCESSO BIOLOGICO GENI TESTATI VARIANTE TESTATA

CARBOIDRATI:
- Metabolismo
- Trasporto
- Energia

ACE
PPARG
TCF7L2
ADRB2
FABP2
ID
ProAla (12)
C/T
Arg16gly
Ala54Thr
LIPIDI:
- Metabolismo
- Trasporto
- Energia
APOC3
APOA2
LPL
FABP2
FTO
ADRB2
ADRB3
PPARG
TCF7L2
C3175G
-265T>C
C1595G
Ala54Thr
A/T
SENSIBILITÀ LATTOSIO LCT -13910-CT
SENSIBILITÀ GLUTINE (morbo celiaco) DQ2/8  
ATTIVITÀ FISICA ACE
ADRB2
ADRB3
FTO
PPARG
TCF7L2
 

 

Scaricare qui un esempio di referto personale DIET