TEST DIAGNOSTICI

Genetica-Biologia-Microbiota-Fertilità -Inquinamento indoor

CHECK-UP MEDICO MEDINVITA LAB

ANALISI EMATO-CHIMICHE

Metaboliche, Cardiologiche, Dislipidemia, Fertilità, Ormonali e Infettive (inclusi Anticorpi anti-Covid-19)

ANALISI URINE

Metalli pesanti, valutazioni infettive e metaboliche

MICROBIOTA

L'analisi intestinale del microbiota (su campione di feci)

GENETICA (NUTRIGENETICA - GENOMA INTERO)

NUTRIGENETICA

La Nutrigenetica è la scienza che studia i rapporti tra le variazioni genetiche di ogni individuo e l'alimentazione.

Esistono infatti nel DNA delle piccole variazioni chiamate polimorfismi a singolo nucleotide o SNPs : essi sono associati alla capacità di metabolizzare i nutrienti e dunque influenzano, interagendo con l’alimentazione, i fattori di rischio di patologie comuni quali le malattie cardiovascolari, il diabete di tipo 2, i processi infiammatori, l’osteoporosi ecc.

L'analisi del profilo genetico consente inoltre di individuare il tipo di attività fisica più idonea per ogni individuo.

Conoscere i propri SNPs significa quindi intervenire in modo personalizzato.

La Nutrigenetica studia, dunque, come il profilo genetico di ogni individuo influenza il metabolismo dei micro e macronutrienti ed interviene con consigli mirati sull’alimentazione e lo stile di vita per migliorare le proprie potenzialità di vivere il più possibile una vita sana.

La disciplina che si occupa di studiare invece l'effetto del cibo sull'espressione genica è la nutrigenomica (detta anche genomica nutrizionale). Studia cioè l'interazione a livello molecolare tra le sostanze attive degli alimenti e il nostro DNA.

I nostri geni interagiscono quindi con il nostro ambiente - ne possono essere influenzati e lo regolano allo stesso tempo - vi è un rapporto bilaterale GENI-AMBIENTE.

GENOMA INTERO

This tool is going to change the way we exercise the medicine in all its fields. The knowledge of the predisposition to suer from diseases, not only hereditary but alsocommon diseases, will allow to customize the programs of preventive medicine depending on the particular risk of suering an illness, just as it will allow the prescription of suitablemedication to the specic person, in at the precise dose. This is what we call Precision Medicine exercised in multidisciplinary centers where Genomic Medicine is included.Technology and articial intelligence applied to INTERPRETATION of variants in the genome, the integration of logistics and services, together with the genetic counseling  are the key to the value of INTEGRAL SERVICE OF WHOLE GENOME SEQUENCING (WGS).

WHAT THE TEST SCREENS FOR

It gives insights on many hereditary diseases including those in the following categories:

Cancer Susceptibility                                                                           

Cardiovascular Diseases

Immune Disorders

Endocrine and Metabolic Disorders 

Neurological Disorders

Organ Health 

Carrier Conditions

page14image22128

Insights on how effectively your patient metabolize or potentially react to 150+ drugs that treat a variety of conditions, including those in the following categories:

Cardiovascular Endocrinology Gastroenterology

Hematology Infectious Diseases Neurology

Oncology Pain Medicine Psychiatry

Physical Appearance Sensory Perception Substance Reaction

page14image26664

Insights on more than 50 traits related to:

Athleticism Behavior Cardiovascular Hormones

Immune System Longevity Metabolism Nutrition and Diet

page14image29336

Insights on Ancestry

FARMACOGENOMICA

MICROBIOTA

 
 Analisi di:

- flora intestinale: Bacteroidetes & Firmicutes.

Sono batteri anaerobici coinvolti nel processo digestivo.

- Batteri dell'acido lattico e valore del pH

L'ambiente del colon dovrebbe essere leggermente acido per un processo di fermentazione ottimale. I valori di pH ideali sono compresi tra 6 e 7.

- Diversità, enterotipo e disbiosi

La flora intestinale si basa sul principio che "più tipi di batteri, meglio è". Questi dovrebbero provenire dalle famiglie numerose Bacteroidetes e Firmicutes, nonché dagli Actinobacteria. Per monitorare questa diversità, hanno prevalso l'indice di Shannon e il rapporto Firmicutes to Bacteroidetes. Questi due indici forniscono una buona panoramica dello stato di salute della flora intestinale. La disbiosi è anche descritta come la perdita di batteri anaerobici obbligati (ad esempio Bacteroides, Ruminococcus) a favore di batteri anaerobici facoltativi, in particolare di protobatteri. Le cellule sperimentano stress ossidativo e quindi è favorita l'infiammazione intestinale. Senza una buona quantità di batteri nell'area della barriera del muco, anche il sistema immunitario ne soffrirà.

- Microbioma intestinale e malattie croniche

Studi sul modello di topo e con coorti di pazienti hanno dimostrato che nel sovrappeso e nel diabete mellito di tipo 2, in particolare le specie batteriche di Bacteroidetes vengono perse.

Una bassa diversità batterica era chiaramente associata a sovrappeso, infiammazione di basso grado e deragliamento metabolico.

Al contrario, i risultati indicano anche che una flora intestinale (molto) diversa può essere considerata un indicatore dell'omeostasi metabolica e forse anche un fattore protettivo contro il deragliamento metabolico.

Le malattie infiammatorie intestinali (IBD) sono anche associate alla disbiosi intestinale del microbioma.

L'aumento dei livelli di zonulina può essere correlato a una barriera intestinale disturbata e ad un'aumentata permeabilità intestinale (intestino che perde), la calprotectina indica processi infiammatori, l'elastasi pancreatica è ridotta in caso di insufficienza pancreatica.

 

CHECK-UP INDOOR ARCHINVITA