FIT offre consigli nutrizionali e di allenamento, basati sull’ analisi sia dei propri processi di metabolismo muscolare, sia della propria capacità di recupero dagli esercizi. Nel comprendere come il proprio profilo genetico influenzi il benessere ed il potenziale di fitness, FIT aiuterà ad avere un controllo diretto sull’ottimizzazione del proprio potenziale attraverso un condizionamento mirato con l’apporto di nutrienti e di uno stile di vita il più congeniale possibile al proprio profilo.
Grazie all’analisi genetica effettuata, FIT è in grado di offrire consigli e raccomandazioni personalizzate in 8 aree specifiche del programma di allenamento.

Qui di seguito vengono elencati i geni analizzati e le suddette aree corrispondenti nell’ambito dell’esempio di un referto. 

PROFILO RESISTENZA/POTENZA E POTENZIALE AEROBICO
GENE VARIANTE RISULTATO EFFETTO
 ACE  rs4646994 ID Profilo intermedio
 ADRB2  rs1042713 AA Buon VO2 max
 rs1042714 CC Buon VO2 max, profilo adatto agli sport di resistenza
 AGT  rs699 Thr/Thr Piccolo associazione con potenza
 ACTN3  rs1815739 TT Associata con endurance, molto raro negli atleti d'élite di potenza
 BDKRB2  +9/-9 INDEL II Nessun impatto osservato
 COL5A1  rs12722 CT Nessun impatto misurato su potenza/resistenza
 CRP  rs1205 AA Effetto positivo dell'attività fisica sul VO2 max / Profilo adatto agli sport di resistenza
 IL6  rs1800795 GC Nessun impatto misurato su potenza/resistenza 
 NRF  rs7181866  AA Nessun impatto osservato sul fitness
PPARA  rs4253778 GC Associazione media on entrambi potenza e resistenza
PPARGC1A  rs8192678 GA VO2 max ridotto, resistenza ridotta
TRHR  rs16892496 AC Nessun impatto osservato sul fitness
VEGF  rs2010963 CG Media produzione  di VEGF
VDR  rs731236 TC Nessun impatto sulla forma fisica

 

CARDIOFITNESS
GENE VARIANTE RISULTATO EFFETTO
ACE rs4646994 ID Tieni sotto controllo il battito cardiaco
AGT rs699 Thr/Thr Tieni sotto controllo il battito cardiaco e la pressione sanguigna mentre ti alleni
BDKRB2 +9/-9 INDEL II Monitorare il battito
PPARA rs4253778 GC Monitorare battito e pressione sanguigna
PPARGC1A rs8192678 GA Tieni sotto controllo il tuo flusso sanguigno durante l'allenamento

La capacità dell’organismo di trasferire ossigeno ai muscoli è influenzata da molti geni, che agiscono sul flusso sanguigno, sui livelli di colesterolo HDL e sull’equilibrio glicemico. Studi scientifici hanno dimostrato che alcune persone riescono a trarre maggior vantaggio dall’allenamento cardiofitness rispetto ad altre. Le pulsazioni a riposo sono un buon indicatore del livello basale di forma fisica. In generale, pulsazioni elevate a riposo possono significare uno stato di forma non ottimale. 

RECUPERO POST-ALLENAMENTO E PREDISPOSIZIONE AGLI INFORTUNI
GENE VARIANTE RISULTATO EFFETTO
CRP rs1205 AA Effetto positivo dell'attività fisica sul VO2 max / Profilo adatto agli sport di resistenza
GSTM1 INDEL D Supporto nutrizionale consigliato per migliorare tempi di recupero e neutralizzare i radicali liberi.
GSTT1 INDEL I Nessun impatto sulla forma fisica
IL6 rs1800795 GC Supporto nutrizionale consigliato per migliorare tempi di recupero, resistenza ridotta
IL6R rs2228145 AA Nessun impatto osservato su stanchezza e tempi di recupero
SOD2 rs4880 TT Nessun impatto sulla forma fisica
TNF rs1800629 GG L'esercizio regolare ha impatto positivo sui tempi di recupero
COL1A1 rs1800012 GG Potreste avere una maggiore tendenza ad infortuni ai legamenti
COL5A1 rs12722 CT Associata con aumento rischio di tendinopatia
GDF rs143338 TT Associata con aumento rischio di tendinopatia

Il recupero delle energie è uno degli aspetti più importanti nel programma di allenamento di qualsiasi atleta. Quando si mette alla prova il proprio organismo con sessioni di allenamento intense, è fondamentale ricaricarsi e riparare i muscoli in modo tale da essere pronti per il successivo sforzo fisico. Il test FIT analizza geni coinvolti nella rimozione dei radicali liberi, nel rafforzamento delle difese immunitarie e nel recupero delle energie. Alcune persone sono soggette più di altre a infortunarsi, e questa variabilità è in parte genetica. In questo campo la ricerca è ancora agli inizi, ma già si conoscono diversi geni che la letteratura scientifica ha scoperto essere coinvolti. In questo test ne vengono analizzati tre, scelti perché confermati da molteplici studi scientifici. L’analisi integra inoltre l’effetto dei geni coinvolti nella risposta infiammatoria, che possono influire sui tempi di recupero dopo un infortunio.

 

Scaricare un esempio di referto personale FIT